tizianocavigliablog

Wow archivio

Un visita attraverso le stanze della Casa del Poeta Tragico a Pompei

Wow   08.02.22  

La ricostruzione virtuale, realizzata da Francesco Gabellone, della celebre villa di Pompei che deve il suo appellativo al mosaico che raffigura un'esibizione teatrale di due attori satireschi e tutt'ora conservato al Museo Archeologico Nazionale di Napoli.
La Casa del Poeta Tragico, edificata in epoca imperiale, viene apprezzata anche per l'iconico mosaico cave canem posto al suo ingresso e per gli affreschi interni.

LEGGI ALTRO...

Rappresentazioni medievali di creature mitologiche e grottesche

Wow   02.02.22  

Una pratica guida visiva, realizzata da Hochelaga, ci offre uno sguardo su alcune delle più strane creature zoologiche dell'arte medievale, molte delle quali completamente inventate: tra grifoni e basilischi, oche cirripedi e unicorni, mostri marini e cinocefali.
Ritratti di animali bizzarri e grotteschi nati da un mondo della fantasia in cui biologia e mitologia si fondono insieme.

LEGGI ALTRO...

La persistenza della memoria e il subconscio di Dalí

Wow   29.01.22  

Il dipinto La persistenza della memoria, di Salvador Dalí, sotto la lente d'ingrandimento di Great Art Explained che spiega come l'influenza delle teorie psicoanalitiche di Sigmund Freud abbiano giocato un ruolo nella realizzazione dell'opera.
La fluidità della memoria, dei sogni e del tempo, rappresentata dagli orologi molli che si sciolgono, e l'ulivo senza foglie e gli insetti mostrano attraverso la visione onirica del surrealismo le insicurezze e le ossessioni per la morte e la decadenza che albergano nel subconscio di Dalí.

LEGGI ALTRO...

Le droghe dei berserker

Wow   26.01.22  

Nutty History passa in rassegna i farmaci e le droghe disponibili durante l'era vichinga per analizzarne le controindicazioni capaci di spiegare il berserksgangr, lo stato di ira e frenesia associato ai guerrieri berserker.
Sebbene non sia ancora del tutto chiaro cosa scatenasse la "furia dei berserker", alcune teorie sposano la tesi di un impiego di prodotti psicoattivi assunti durante i rituali precedenti la battaglia.
Queste droghe, dalle proprietà allucinogene, sarebbero in grado di scatenare istinti violenti e incontrollabili attraverso uno stato di alterazione della coscienza.

Resta il fatto che qualunque cosa fosse in grado di generare una tale reazione animalesca ha funzionato, dando ai berserker una reputazione che sopravvive ancora oggi.

LEGGI ALTRO...

La battaglia di San Romano animata

Wow   23.01.22  

L'artista Georges Schwizgebel regala una nuova vita al dipinto di Paolo Uccello, Disarcionamento di Bernardino della Carda, grazie al suo meticoloso stile di animazione in cui dipinge a mano su vetro fotogramma per fotogramma.

Il quadro, esposto agli Uffizi di Firenze, è parte del trittico realizzato dall'influente pittore del primo Rinascimento italiano nel 1438 per rappresentare la Battaglia di San Romano, secondo quanto commissionato da Lionardo di Bartolomeo Bartolini Salimbeni.
La battaglia, combattuta a San Romano il 2 giugno 1432, fu vinta dai fiorentini guidati Niccolò da Tolentino che sconfissero, seppur in netta inferiorità numerica, i senesi comandati da Bernardino Ubaldini della Carda.

LEGGI ALTRO...

In volo sull'antica Roma

Wow   14.01.22  

History in 3D ha creato una ricostruzione virtuale estremamente dettagliata di Roma così come si poteva vedere nel 360 d.C.
Otto minuti attraverso i paesaggi e gli edifici più famosi della Città Eterna: dai Fori Imperiali al Campus Martius, da Trastevere al Colosseo, passando per anfiteaatri, templi, terme, acquedotti, mura e palazzi.

L'obiettivo di History in 3D è la ricostruzione virtuale più ampia, dettagliata e accurata dell'intera antica Roma mai realizzata.

LEGGI ALTRO...

Quella volta di un gorilla a bordo della Stazione Spaziale Internazionale

Wow   10.01.22  

Racconta Scott Kelly che durante la sua missione #YearInSpace , che portò l'astronauta della NASA a soggiornare sulla ISS per 340 giorni, non mancarono i momenti per alleggerire lo stress.
Fu proprio in uno di questi momenti che Kelly, travestito da gorilla, si nascose in una sacca per attrezzature per poi inseguire l'astronauta dell'ESA Timothy Peake per mezza stazione spaziale. Kudos.

LEGGI ALTRO...

Storia del Tricolore

Wow   07.01.22  

La storia della nascita della bandiera d'Italia nel giorno della Festa del Tricolore, istituita per celebrare la prima adozione ufficiale del tricolore come bandiera nazionale.

Il tricolore italiano quale bandiera nazionale nasce a Reggio Emilia il 7 gennaio 1797, quando il Parlamento della Repubblica Cispadana, su proposta del deputato Giuseppe Compagnoni, decreta "che si renda universale lo Stendardo o Bandiera Cispadana di Tre Colori Verde, Bianco, e Rosso, e che questi tre Colori si usino anche nella Coccarda Cispadana, la quale debba portarsi da tutti". Ma perché proprio questi tre colori? Nell'Italia del 1796, attraversata dalle vittoriose armate napoleoniche, le numerose repubbliche di ispirazione giacobina che avevano soppiantato gli antichi Stati assoluti adottarono quasi tutte, con varianti di colore, bandiere caratterizzate da tre fasce di uguali dimensioni, chiaramente ispirate al modello francese del 1790.

E anche i reparti militari "italiani", costituiti all'epoca per affiancare l'esercito di Bonaparte, ebbero stendardi che riproponevano la medesima foggia. In particolare, i vessilli reggimentali della Legione Lombarda presentavano, appunto, i colori bianco, rosso e verde, fortemente radicati nel patrimonio collettivo di quella regione: il bianco e il rosso, infatti, comparivano nell'antichissimo stemma comunale di Milano (croce rossa su campo bianco), mentre verdi erano, fin dal 1782, le uniformi della Guardia civica milanese. Gli stessi colori, poi, furono adottati anche negli stendardi della Legione Italiana, che raccoglieva i soldati delle terre dell'Emilia e della Romagna, e fu probabilmente questo il motivo che spinse la Repubblica Cispadana a confermarli nella propria bandiera. Al centro della fascia bianca, lo stemma della Repubblica, un turcasso contenente quattro frecce, circondato da un serto di alloro e ornato da un trofeo di armi.

LEGGI ALTRO...
‹ Post più recenti     Post più vecchi ›     e molto di più nell'archivio...