tizianocavigliablog

Wow archivio

Leggende e Miti della Liguria: i fantasmi delle ville di Campomorone (-15)

Wow   10.12.20  

A Campomorone nel corso del XVII secolo per volontà dalla famiglia d'Amico venne eretta La Saliera, un edificio quadrangolare a corte su due piani sovrastato da un torrione, in seguito alla concessione da parte della Repubblica di Genova della fornitura del sale al Ducato di Milano e ai centri della Pianura Padana.
L'edificio comprendeva magazzini, una locanda e una grande stalla e venne edificato su di una più antica torre medievale, a testimonianza del fatto che questo territorio da sempre è stato importante per il commercio attraverso gli Appennini lungo la via Postumia e citato anche nella famosa Sententia Minuciorum, la tavola bronzea di Polcevera che riporta una sentenza emessa dal Senato romano nel 117 a.C. riguardo a un contenzioso territoriale tra i Viturii Langensese (abitanti di Campomorone) e i Genuati.

Nel XIX secolo, accanto alla Saliera, fu eretta anche una villa e leggenda vuola che in entrambi gli edifici, di notte, avvengano fenomeni misteriosi. Apparizioni sepolcrali, pianti e gemiti.
Nel 1952 i giovani della classe di leva come prova d'audacia trascorsero la notte nella villa. Giunto il mattino un ragazzo mancava all'appello. Fu ritrovato solo tre giorni dopo nei sotterranei con i capelli completamente bianchi per il terrore. Il ragazzo non volle mai raccontare quello che era avvenuto.
Nel 1970 una ragazza perse nel portico della Saliera una sciarpa di seta. Il mattino seguente rinvenne accanto al letto un vecchio e lacero sudario macchiato di muffa e terra, piegato accuratamente.

Antologia di Miti e Leggende liguri.

Calendario dell'Avvento 2020.
1 . 2 . 3 . 4 . 5 . 6 . 7 . 8 . 9 . 10 . 11 . 12 . 13 . 14 . 15 . 16 . 17 . 18 . 19 . 20 . 21 . 22 . 23 . 24

LEGGI ALTRO...

Leggende e Miti della Liguria: le gatte stregate di Ellera (-16)

Wow   09.12.20  

Ellera, frazione di Albisola Superiore, a pochi chilometri da Savona è da sempre territorio di streghe. Nei dintorni del piccolo borgo si racconta che una caverna, celata da impenetrabili rovi, nasconda un loro rifugio.
Le streghe di Ellera sono donne bellissime, con lunghi capelli e orecchie a punta, rispettate e in ottimi rapporti con gli abitanti. Il loro animo gentile e caritatevole si palesa quando curani i bambini malati, aiutano i viandanti smarriti, placano le forze della natura e favoriscono gli agricoltori e gli allevatori con raccolti e produzioni abbondanti.

La leggenda narra che quando l'esercito napoleonico invase i domini della Repubblica di Genova, alcune streghe di Ellera furono violentate dai soldati, dopo essere state sorprese a danzare nude.
Le streghe si mutarono dunque in gatti selvatici di enormi dimensioni e dai volti di donna. Così mutate, promisero agli abitanti del borgo di far trovare loro monete d'oro sotto i cuscini ogni mattina se fossero riusciti ad allontanare i soldati.
Ben presto la guarnigione di Napoleone lasciò Ellera e le streghe ripresero le loro sembianze femminili, ma coloro che erano rimaste incinte partorirono dei basilischi che, si dice, vivano tutt'oggi sul fondo della caverna.

Antologia di Miti e Leggende liguri.

Calendario dell'Avvento 2020.
1 . 2 . 3 . 4 . 5 . 6 . 7 . 8 . 9 . 10 . 11 . 12 . 13 . 14 . 15 . 16 . 17 . 18 . 19 . 20 . 21 . 22 . 23 . 24

LEGGI ALTRO...

Leggende e Miti della Liguria: le formiche giganti di Arnasco (-17)

Wow   08.12.20  

Le antiche origini di Arnasco risalgono all'epoca romana. Nella frazione di Arveglio sorgeva infatti un tempio e vi sostava una guarnigione.
Questo borgo, nel 1537, contava all'incirca 250 persone e nel corso del XVI secolo fu abbandonato repentinamente.

Secondo la leggenda il villaggio, abitato da agricoltori, fu invaso all'improvviso da formiche giganti e antropofaghe che fecero strage della popolazione prima di essere cacciate dopo una cruenta battaglia.
I pochi superstiti abbandonarono comunque la zona per trasferirsi in altre località maggiormente difendibili.

Antologia di Miti e Leggende liguri.

Calendario dell'Avvento 2020.
1 . 2 . 3 . 4 . 5 . 6 . 7 . 8 . 9 . 10 . 11 . 12 . 13 . 14 . 15 . 16 . 17 . 18 . 19 . 20 . 21 . 22 . 23 . 24

LEGGI ALTRO...

Leggende e Miti della Liguria: la giara magica (-18)

Wow   07.12.20  

La leggenda racconta che durante una gelida notte di dicembre, lungo la strada che da Rocca Ferraira giunge a Stellanello, un povero viandante bussò alla porta della famiglia Alemanno chiedendo un pò d'olio. La padrona di casa si mosse a compassione e recuperò sul fondo della giara l'ultimo olio rimasto.
Il mattino seguente, tra lo stupore generale, si scopri che la giara era miracolosamente colma e per quanto se ne raccogliesse mai l'olio diminuava.

Antologia di Miti e Leggende liguri.

Calendario dell'Avvento 2020.
1 . 2 . 3 . 4 . 5 . 6 . 7 . 8 . 9 . 10 . 11 . 12 . 13 . 14 . 15 . 16 . 17 . 18 . 19 . 20 . 21 . 22 . 23 . 24

LEGGI ALTRO...

Leggende e Miti della Liguria: la Grotta della Basura (-19)

Wow   06.12.20  

La Grotta della Basura (strega, in italiano), all'interno del complesso delle Grotte di Toirano, è conosciuta per la sua bellezza, i suoi laghi e la ricchezza dei suoi fenomeni calcarei, ma soprattuto per la sua valenza archeologica. Al suo interno si possono infatti trovare tracce del passaggio dell'uomo di Neanderthal e il cimitero degli orsi Spaeleus.
Tra questi antichi resti, la Sala dei Misteri conserva impronte di mani e piedi sulle pareti ricoperte di argilla risalenti a circa 14.300 anni fa.
Gli archeologi hanno ipotizzato che questi segni possano essere la manifestazione di una religione paleolitica.
Forse un rito di iniziazione. È infatti interessante notare che molte di queste impronte sono attribuibili a bambini.

Antologia di Miti e Leggende liguri.

Calendario dell'Avvento 2020.
1 . 2 . 3 . 4 . 5 . 6 . 7 . 8 . 9 . 10 . 11 . 12 . 13 . 14 . 15 . 16 . 17 . 18 . 19 . 20 . 21 . 22 . 23 . 24

LEGGI ALTRO...

Leggende e Miti della Liguria: l'urna dei baccanali di Polanesi (-20)

Wow   05.12.20  

La chiesa di San Martino di Polanesi sorge su di un terreno che secoli orsono venne consacrato alla divinità campestre Bacco. All'interno della sagrestia viene tutt'oggi conservata un'antica urna cineraria romana, ritrovata durante scavi archeologici sotto le fondamenta della chiesa.
Si racconta che in occasione della vendemmia, che coincide coi baccanali del calendario romano, l'urna si riempia ogni anno di un ottimo vino rosso.

Antologia di Miti e Leggende liguri.

Calendario dell'Avvento 2020.
1 . 2 . 3 . 4 . 5 . 6 . 7 . 8 . 9 . 10 . 11 . 12 . 13 . 14 . 15 . 16 . 17 . 18 . 19 . 20 . 21 . 22 . 23 . 24

LEGGI ALTRO...

Leggende e Miti della Liguria: la tavola rotonda degli scheletri a Pignone (-21)

Wow   04.12.20  

Prima che uno dei rami dei marchesi Da Passano si trasferisse a Levanto nel corso XVI secolo, in un nuovo palazzo ospitante una grande cappella gentilizia, era l'antica pieve di Pignone a ospitare i loro sepolcri.
Da quel momento intorno alla chiesa fiorirono dicerie e storie di visioni d'oltretomba. Spettri e ombre spaventavano i viandanti che si attardavano sulla strada dopo il tramonto e c'era chi giurava di sentire intonare canti e udire i passi di danza al suono di un armonium provenire dai sotterranei della pieve.

Negli anni '50 un'infiltrazione d'acqua fece sprofondare parte dell'antico pavimento della chiesa mostrando un vasto piano sotterraneo profondo cinque metri. Al centro di questa cripta sorgeva una tavola rotonda circondata da sedili in pietra, tutti occupati da scheletri riccamente abbigliati, i quali mostravano un beffardo ghigno di morte.
Contravvenendo al volere degli archeologi, il parroco decise di seppellire immediatamente gli scheletri dopo aver celebrato un rito funebre e sigillare il sepolcro sotterraneo.

Sino da allora nessuno fu più vittima di strani e terrificanti incontri notturni attorno alla pieve, ma alcuni ancora affermano di udire di tanto in tanto un lontano pianto di neonato in direzione dalla pieve, suggerendo l'ipotesi che non tutti gli scheletri furono riportati alla luce.

Antologia di Miti e Leggende liguri.

Calendario dell'Avvento 2020.
1 . 2 . 3 . 4 . 5 . 6 . 7 . 8 . 9 . 10 . 11 . 12 . 13 . 14 . 15 . 16 . 17 . 18 . 19 . 20 . 21 . 22 . 23 . 24

LEGGI ALTRO...

Leggende e Miti della Liguria: il pozzo del tesoro ad Arenzano (-22)

Wow   03.12.20  

Nel medioevo Arenzano aveva un pozzo molto profondo e assai ricco d'acqua e capace così di dissetare tutti gli abitanti del borgo. Nel luglio del 1262 la siccità perdurante inaridì il pozzo e quando sul mare all'orizzonte comparvero le vele nere degli sciabecchi, gli arenzanesi decisero di nascondere nelle profondità del pozzo tutti i loro averi più preziosi.
Una volta sconfitti i pirati saraceni, gli abitanti di Arenzano si radunarono nuovamente per reclamare gli ori nascosti, ma nessuno riuscì più a trovare l'accesso al pozzo, così ben nascosto sotto sotto zolle di terra.

Ad Arenzano non si perse mai la speranza di ritrovare il tesoro, tanto che nel XIX secolo era ancora d'uso inserire una clausula nei contratti di vendita dei terreni che riservava al venditore il diritto di reclamare il contenuto del pozzo se questo fosse stato ritrovato.

Antologia di Miti e Leggende liguri.

Calendario dell'Avvento 2020.
1 . 2 . 3 . 4 . 5 . 6 . 7 . 8 . 9 . 10 . 11 . 12 . 13 . 14 . 15 . 16 . 17 . 18 . 19 . 20 . 21 . 22 . 23 . 24

LEGGI ALTRO...

Leggende e Miti della Liguria: i gatti stregati di Albenga (-23)

Wow   02.12.20  

Una leggenda albenganese narra che chi uccide volontariamente un gatto dovrà scontare la sua colpa con sette anni di penitenza e se si dovesse trovare in agonia la sua anima non potrà liberarsi sino a quando un gatto non verrà portato al suo capezzale.
Il rapporto tra i gatti e la stregoneria era visibile anche nel tessuto cittadino dove, sino al 1700, si poteva leggere la seguente iscrizione sulla facciata della casa-torre Lengueglia Doria: "Fra il crepuscolo e la mezzanotte le anime del Purgatorio assumono la forma di alcuni animali domestici che non devono mai essere maltrattati in quelle ore. Dopo la mezzanotte e fino all'Ave Maria del mattino sotto le forme di un animale, specialmente di un gatto nero, può nascondersi una strega".

Antologia di Miti e Leggende liguri.

Calendario dell'Avvento 2020.
1 . 2 . 3 . 4 . 5 . 6 . 7 . 8 . 9 . 10 . 11 . 12 . 13 . 14 . 15 . 16 . 17 . 18 . 19 . 20 . 21 . 22 . 23 . 24

LEGGI ALTRO...

Leggende e Miti della Liguria: la Menada (-24)

Wow   01.12.20  

Nella città della Spezia viene ancora oggi ricordata un'antica credenza legata ad arcaiche celebrazioni in onore della dea Persefone e del suo culto della fertilità.
Si narra che durante la notte che precede il giorno dei morti possa capitare di imbattersi in un corteo di fantasmi dai tratti femminili che illuminano il cammino con fiaccole realizzate dalle ossa dei morti. Gli uomini che hanno la sventura di incrociare la macabra processione invecchiano repentinamente dal terrore e alcuni, i più aitanti, rischiano di venire rapiti.

Antologia di Miti e Leggende liguri.

Calendario dell'Avvento 2020.
1 . 2 . 3 . 4 . 5 . 6 . 7 . 8 . 9 . 10 . 11 . 12 . 13 . 14 . 15 . 16 . 17 . 18 . 19 . 20 . 21 . 22 . 23 . 24

LEGGI ALTRO...
‹ Post più recenti     Post più vecchi ›     e molto di più nell'archivio...