tizianocavigliablog
Selamat pagi.

La mappa delle rotte commerciali medievali 19.02.19

La mappa delle rotte commerciali medievali
La mappa delle rotte commerciali medievali

Martin Jan Månsson ha realizzato un'accurata e dettagliata mappa navigabile delle rotte commerciali che attraversavano l'Europa, l'Asia e l'Africa tra l'undicesimo e il dodicesimo secolo.

Anche prima dei tempi moderni il mondo afro-euroasiatico era già ben collegato. Questa mappa descrive le principali arterie commerciali dell'alto medioevo, subito dopo il declino dei Vichinghi e prima dell'ascesa dei Mongoli, l'Hansa e ben prima che il Portogallo doppiasse il Capo di Buona Speranza.

La mappa mostra anche la topografia generale, i fiumi, i passi di montagna e le i nomi delle rotte. Tutto ciò ha contribuito a spiegare perché le città sono diventate, e lo sono ancora, fino ai tempi moderni.

Il medioevo era un tempo in cui le stelle si allineavano in termini di commercio per molte aree del mondo. Nell'Europa centrale molte città tedesche e francesi avevano aperto fiere annuali, alcune delle quali sono ancora attive oggi, soprattutto a Francoforte. Gli europei hanno rielaborato la domanda di beni orientali a seguito delle crociate in Iberia e nel Levante. Gli stati delle città italiane e alcune città iberiche del nord est avevano spedito i crociati avanti e indietro nel Mediterraneo, costruendo enormi flotte e creando reti di scambi commerciali in tutto il Mediterraneo. Gli italiani frequentavano porti come Alessandria, che avevano porti commerciali separati per navi musulmane e cristiane.

Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Facebook Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Twitter Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su WhatsApp Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Telegram Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog via Email