tizianocavigliablog
Nella tana del Sarlacc.

Un altro incidente petrolifero nel Golfo del Messico 02.09.10

L'incendio sulla Mariner Energy

Incidente sulla piattaforma petrolifera Mariner Energy nel Golfo del Messico, davanti alle coste della Louisiana.

Salvi i tredici dipendenti. Nessun rischio ambientale.
Questa volta è andata bene.

L'ultimo giorno in BP di Hayward 26.07.10

Tony Hayward, amministratore delegato di BP, domani dovrebbe lasciare il suo posto.
Troppe le pressioni conseguenti la fallimentare gestione del disastro ambientale nel Golfo del Messico.

[27/07 - 12:16] Date certe - si parla di ottobre - e liquidazione per l'uscita di scena di Hayward.

BP ferma la falla nel Golfo del Messico 16.07.10

La perdita di graggio nel Golfo del Messico si è fermata. Il tappo sembra funzionare.
La BP si dice fiduciosa, ma dovremo attendere ancora qualche giorno per sapere se l'operazione avrà risolto il più grande disastro ambientale degli ultimi decenni.

I am very pleased that there's no oil going into the Gulf of Mexico," Mr. Wells said, "but we just started the test and I don't want to create a false sense of excitement."

Il passaggio di Obama nella palude petrolifera 16.06.10

Il discorso di Obama sulla crisi ambientale del Golfo del Messico tra equilibrio e fermezza.

Obama has already done an awful lot in 18 months as President, pushing against a know-nothing deficit reduction tide out in the country (and also among the Concord Coalition elites). He has doubled-down on George W. Bush's TARP fund (a success), produced an historic $787 billion stimulus package (also a success, but perhaps insufficient), signed an even more historic universal health insurance plan (too soon to tell about how successful) and is about to pass necessary financial reform legislation.

That's a lot .

And while I'm on record in favor of placing a stiff price on carbon, and moving as quickly as possible toward alternative fuels, I suspect that yet another major Obama policy crusade would put the public on government overload just a few months before a significant election. So what he did last night and today--especially the $20 billion BP escrow account--seems good enough for now and I have no doubt that if the sky doesn't fall on his presidency, he'll be as persistent on green policy as he's been on everything else.

E se fosse stata una perdita di caffè? 13.06.10

La BP alle prese con un'inaspettata fuoriuscita di caffè.

Quanto è vasta la marea nera? 06.06.10

La marea nera sul nord Italia

StrangeMaps segnala il sito Ifitwasmyhome.com, una mappa interattiva in grado di spostare i confini della marea nera che invade il Golfo del Messico in qualsiasi area del mondo.

Una prospettiva immediata per comprendere l'ampiezza del disastro.

Di tentativo in tentativo 30.05.10

La fiera dei fallimenti per fermare la perdita dal pozzo petrolifero nel Golfo del Messico colpisce in egual misura la BP e l'amministrazione Obama.

We have not been able to stop the flow. Repeated pumping, we don't believe, will achieve success, so we will move on to the next option.

Fallimenti che coincidono con una delle peggiori flessioni per la popolarità del presidente americano dall'inizio del suo mandato.

Ottimismo per l'operazione "top kill" 27.05.10

Il tentativo di sigillare la falla nel Golfo del Messico sembra funzionare.
La Guardia Costiera si dice cautamente ottimista.

L'operazione "top kill" nel Golfo del Messico 26.05.10

In diretta sulla CNN l'operazione "top kill" della BP per cercare di fermare definitivamente la fuoriuscita di petrolio dalla conduttura danneggiata.

Il disastro ecologico nel Golfo del Messico in un'infografica 19.05.10

L'infografica del disastro ambientale nel Golfo del Messico

La più completa infografica sul disastro ambientale nel Golfo del Messico a seguito dell'incidente sulla piattaforma petrolifera della BP.

Oltre il petrolio 03.05.10

Quando negli anni '90 la British Petroleum decise di rifarsi il trucco per regalarsi un'immagine più verde, modificando il suo logo in BP e il suo pay-off in "Beyond Petroleum" - "Oltre il petrolio" - spendendo centinaia di milioni di dollari in campagne pubblicitarie volte a mostrare il lato green dell'azienda, non poteva immaginare che il nuovo castello di carte sarebbe crollato in meno di un giorno.
Il tempo impiegato da una piattaforma oceanica per affondare.

La marea nera raggiunge la Louisiana 30.04.10

La marea nera si avvicina alle spiagge della Louisiana

Il petrolio fuoriuscito, a seguito dell'incidente sulla piattaforma petrolifera BP Transocean Deepwater Horizon il 20 aprile, raggiunge le coste della Louisiana.