tizianocavigliablog
Sul lato radical chic dell'Atlantico.

Tutti gli uomini del Nazareno 22.01.15

Il Foglio ha pubblicato una lista che elencherebbe i parlamentari fedeli al patto del Nazareno e quindi potenzialmente affidabili al punto da permettere l'elezione del prossimo presidente della Repubblica già tra la quarta e la quinta votazione.
Interessante, ma da prendere con le pinze come tutto quello che ruota intorno al toto-presidente. Siamo nel campo dell'iperuranio.

Effetto Napolitano 22.04.13

La sola presenza del presidente Napolitano al Colle sta risollevado ancora una volta l'Italia. La retorica da bar sport sta a zero.

Il primo effetto del voto di sabato scorso è l'allentamento della tensione sul debito pubblico: il rendimento dei titoli di Stato a due anni è sprofondato all'1,22%, ai minimi dal 1993. Il livello più basso, mai rilevato da Bloomberg. Sulla stessa lunghezza d'onda anche i tassi sulle scadenze più lunghe: il decennale rende il 4%, ai minimi dall'ottobre 2010 con lo spread, la differenza di rendimento tra Btp e Bund tedeschi, è sceso a 282 punti, sotto la soglia obiettivo indicata dal premier uscente Mario Monti (287 punti).

Il calo dello spread e del rendimento dei titoli di Stato spinge anche i mercati del Vecchio continente.

Le parole chiave del discorso del presidente Napolitano 22.04.13

Il discorso di Napolitano per parole chiave

Il discorso di insediamento del presidente Napolitano al Parlamento per parole chiave.

Quelli del golpe 20.04.13

Il blog è sotto attacco. Aiutatemi a diffondere ai vostri amici sui social network. Tutti a Roma. E' in atto un colpo di stato. Pur di impedire un cambiamento sono disposti a tutto. Sono disperati. Stasera sarò a Roma! dobbiamo essere milioni! spargete il verbo.

Al melodramma di Grillo sulla rielezione di Giorgio Napolitano risponde lo stesso Stefano Rodotà.

Ringrazio tutti quelli che pensano a me e sono contento chi il mio nome parli alla sinistra italiana. Per quanto riguarda le ultime vicende, sono sempre stato convinto che le decisioni parlamentari possano e debbano essere discusse e criticate duramente, ma partendo dal presupposto che si muovono nell'ambito della legalità democratica.

La scelta di Prodi 19.04.13

Dopo aver vaporizzaro il consenso puntando sull'impronabile candidatura di Marini, il Partito Democratico ha riacquistato la ragione scegliendo all'unanimità su Romano Prodi quale candidato alla presidenza della Repubblica.

In attesa di sapere come andrà a finire qui si appoggia la mozione Un passo indietro per Bersani.

Il PD ha bruciato anche Prodi 19.04.13

Al quarto scrutinio Prodi si ferma a 395 voti. La soglia psicologica per sperare in un risultato al quinto scrutinio era fissata a 450. Per dire Prodi ha preso meno voti di Marini.

Un partito che non riesce a nemmeno a trovarsi d'accordo nel votare il suo padre nobile ha un evidente problema di personalità.

Minority Bersani 18.04.13

Bersani abbraccia Alfano

E' stato il capolavoro politico di Pier Luigi Bersani.
Il segretario che ha portato il Partito Democratico al suo minimo storico è riuscito nell'impresa di sconvolgere milioni di elettori in una sola notte nel tentativo di cercare le larghe intese con il PDL su un nome condiviso per la presidenza della Repubblica.
Progetto poi miseramente naufragato nel volgere del primo scrutinio, non prima però di aver lasciato un partito a pezzi, fatto perdere un paio di punti percentuali in vista delle prossime elezioni regionali e amministrative e aver dato nuova linfa alla narrazione dell'inciucio con Berlusconi urlata da Grillo.

Pier Luigi, dai retta, fai un passo indietro per il bene del PD e del paese.
La tua visione politica e del mondo si è fermata al 1980. E si è arresa.

La guida all'elezione del presidente della Repubblica 18.04.13

Le modalità, i nomi dei grandi elettori e i numeri dell'elezione del presidente della Repubblica sullo Huffington Post.
Su Europa il liveblog delle operazioni di voto e dello spoglio.

[19/04 09:00] Il secondo giorno di elezione. La diretta.

Sipario su Marini 17.04.13

In una delle notti più travagliate del Partito Democratico con 222 voti favorevoli, 90 contrari e 21 astenuti, Franco Marini - che con D'Alema congiurò contro Prodi per sua stessa ammissione - è stato scelto come candidato alla presidenza della Repubblica.
Un nome condiviso da Silvio Berlusconi e che frattura l'asse con SEL.
Mentre sui social network montava la protesta verso una scelta giudicata irricevibile fuori dal teatro Capranica un gruppo di elettori ineggiava a Stefano Rodotà, classe 1933, e il segretario Pier Luigi Bersani usciva da un ingresso secondario.

Sipario.

Tu intanto vota poi vediamo 16.04.13

Il MoVimento ha espresso un miracolo: la signora Gabanelli Presidente della Repubblica italiana. È straordinario, proprio in sintonia col MoVimento. Io spero vivamente che accetti e volevo dare un consiglio a Bersani. Senza ironie, senza battute. Seriamente. Potrebbe essere un punto di incontro: voti la Gabanelli anche lei. Voti una signora che ha sempre fatto bene il suo lavoro. La Gabanelli è una che non ha mai fatto inciuci con Berlusconi, un miracolo di questi tempi. E poi è una signora. Sarebbe veramente un grande segnale. Sì, qualcuno ha detto che potrebbe diventare con la Gabanelli la Repubblica delle manette. Eh! Chissà che non sia un'idea anche quella con la quale ci potremmo togliere qualche soddisfazione. Ci pensi Bersani, ci pensi. Potrebbe essere veramente l'inizio di una, chissà, collaborazione. Provi. Provi a votarla. E cominciamo da lì. Poi vedremo: rimborsi elettorali, legge anti corruzione, incandidabilità di Berlusconi. Magari troveremo una convergenza. Se non con lei, con i giovani del PD. Grazie per l'ascolto.

Il risultato delle quirinarie - soprattutto il terzo nome uscito dalla consultazione, Stefano Rodotà - permette a Grillo di passare il cerino acceso a un Bersani già in fiamme da un mese.

L'undicesimo e il dodicesimo 20.04.13

Giorgio Napolitano

Giorgio Napolitano è stato rieletto presidente della Repubblica con 738 voti alla sesta votazione. È la prima volta di un secondo mandato presidenziale in Italia.