tizianocavigliablog
Sul lato radical chic dell'Atlantico.

Il rapporto con il cibo nella cinematografia di Hayao Miyazaki 26.12.18

La cucina del Castello errante di Howl
La cucina del Castello errante di Howl

L'importanza del cibo come trait d'union tra i rapporti interpersonali nella cinematografia di Hayao Miyazaki e in particolare nel suo splendido Castello errante di Howl.
Un aspetto affascinante per comprendere meglio la poetica dello Studio Ghibli, accennato da Sarah Welch-Larson.

Nei film dei Studio Ghibli, il cibo è una festa per gli occhi. Quasi tutti i film di Hayao Miyazaki includono un memorabile rapporto con il cibo. Un monaco che mescola una pentola di zuppa in una fredda notte nella Principessa Mononoke. Una torta di aringhe, dorata e fumante, appena sfornata, in Kiki consegne a domicilio servizio. Il ramen in Ponyo. Mucchi di carne arrostita e gnocchi che si rovesciano sul bancone di un ristorante incantato nella Città incantata. Persino i film di Miyazaki che non si concentrano così tanto sul cibo permettono comunque ai loro personaggi di fare una pausa e mangiare. Nausicaä si ferma per un momento a mangiare un piccolo sacchetto di frutta secca mentre il mondo crolla intorno a lei. Porco Rosso mangia spaghetti alla bolognese mentre si nasconde dalle autorità italiane. Stravaganti o semplici, veloci o languidi, le scene con il cibo nei film di Miyazaki tentano tutti i sensi.

[...] Nel castello mobile di Howl, il cibo è più di una necessità. Sostiene la vita in tutti i sensi: aiuta un corpo a tenere insieme carne e tendini e agisce come espressione di amore e cura. Abbiamo la sensazione che Howl sia una brava persona dal modo in cui prepara la colazione. Ha una mano sicura e un tocco leggero. Potrebbe essere agitato, ma gli importa abbastanza da mettere insieme una colazione ben cotta abbastanza grande per tutti nella stanza, inclusa Sophie l'intrusa.

Il cibo è anche un'espressione di identità. La cucina di Howl è semplice ed elegante, ma sembra una festa. La pancetta è spessa e scoppiettante, e le uova sono perfette, cotte al tegamino con un solo tuorlo rotto. Le scelte culinarie di Sophie sono semplici e pratiche, come lei, ma ciò non le rende meno preziose degli esempi più stravaganti di piatti che vediamo in altri film Miyazaki. Il suo pane e il suo formaggio sono altrettanto gustosi della pancetta e delle uova di Howl, e probabilmente sono altrettanto soddisfacenti. Anche Calcifer ha bisogno di mangiare, nonostante sia una creatura soprannaturale. Si infila i ceppi in bocca, uno per uno, ogni volta che ha bisogno di spostare il castello. Quando non è attivo, consuma continuamente il legno, anche se a un ritmo più lento; il fuoco è una creatura affamata e uscirà se non viene nutrito.

La fame in Howl è duplice: può essere il desiderio di essere sostenuto, e può essere il desiderio di possedere. Questo secondo desiderio assume la forma della gola, ed è una forza distruttiva.

[...] Si dice che la cucina sia il cuore di una casa, e la cucina di Howl era vuota finché Sophie non vi è entrata per pulirla. Il cibo e l'amore sono entrambi forze che sostengono la vita, ma solo se vengono vissuti senza pensare al possesso o al controllo.

L'evoluzione dei film dello Studio Ghibli 08.09.17

Burger Fiction ripercorre la storia dell'animazione dello Studio Ghibli attraverso tutti i suoi capolavori da Laputa a Marnie, con una menzione speciale per Nausicaä della Valle del Vento.

La comunicazione visiva di Hayao Miyazaki 10.07.17

L'importanza e l'attenzione nell'uso dei colori nelle produzioni dello Studio Ghibli.

Il volo e Miyazaki 27.05.17

Un emozionante supercut di Fandor delle scene di volo immaginate dalla passione del maestro Hayao Miyazaki.

L'immaginario di Miyazaki 07.03.17

Un breve essay di JD Thompson su uno dei maestri senza tempo dell'animazione, Hayao Miyazaki, per passare il tempo sognando in attesa del suo ritorno.

Hayao Miyazaki ci ha ripensato, di nuovo 24.02.17

Dopo aver annunciato il suo ritiro nel 2013, Hayao Miyazaki starebbe lavorando a un nuovo film, basato sulla sceneggiatura del cortometraggio prodotto dallo Studio Ghibli chiamato Boro il Bruco.
L'adattamento di Boro il Bruco dovrebbe uscire nelle sale nel 2019.

Il realismo dello Studio Ghibli 27.12.16

Un video essai di Asher Isbrucker che esplora il coinvolgente realismo dell'animazione che traspare nelle produzioni dello Studio Ghibli.

Lo Studio Ghibli nella vita reale 05.11.16

I personaggi più iconici dello Studio Ghibli prendono vita fuori dallo schermo inseriti in contesti reali in questa splendida animazione di Kojer.

Se Zelda fosse stato prodotto dallo Studio Ghibli 20.09.16

Matt Vince ha immaginato Zelda come se fosse un film diretto dal maestro Miyazaki.

Le macchine volanti di Miyazaki 13.07.16

Uno sguardo all'imponente nave volante del mondo di Laputa, il modello principale nella sala delle macchine volanti dello Studio Ghibli Expo, la retrospettiva dedicata ai 30 anni dello studio di animazione creato da Hayao Miyazaki.

La magia di Miyazaki 01.08.15

Il tributo di Dono al genio di Hayao Miyazaki e alla magia delle pellicole prodotte dallo Studio Ghibli.

Il parco divertimenti dello Studio Ghibli come dovrebbe essere 09.02.15

Tokyo Ghibli Land

Si chiama Tokyo Ghibli Land, è il parco divertimenti in stile Disneyland immaginato dalla designer Takumi per omaggiare le pellicole dello Studio Ghibli.
Se siete veri appasionati riuscirete facilmente ad associare ogni attrazione al film corrispondente.

Il regno dei sogni e della follia 10.12.14

The Kingdom of Dreams and Madness è il documentario di Mami Sunada che mette a nudo l'anima di Hayao Miyazaki, scoprendo i lati più tormentati del suo carattere.
Le insicurezze, le debolezze e il cinismo del regista e co-fondatore dello Studio Ghibli. Un genio e la sua fabbrica dei sogni.

Il futuro dello Studio Ghibli 15.11.14

Hayao Miyazaki parla del futuro dello Studio Ghibli dopo la decisione di abbandonare la produzione di lungometraggi di animazione per il cinema.

Miyazaki in pixel 13.10.14

Una breve omaggio in pixel art al leggendario Hayao Miyazaki.

L'animazione dopo lo Studio Ghibli 04.08.14

Scena tratta da When Marnie was there

When Marnie was there (Omoide no Marnie) potrebbe essere l'ultimo film prodotto dallo Studio Ghibli almeno nel prossimo futuro.
Toshio Suzuki, general manager degli studios, ha annunciato alla rete televisiva giapponese MBS una pausa di riflessione per una vasta ristrutturazione del reparto produzione di una delle più visionarie fabbriche di sogni della storia del cinema, fondata quasi trent'anni fa da Hayao Miyazaki e Isao Takahata. Oggi pioveva, ma forse Totoro ancora non se ne è accorto...

Studio Ghibli a 8-bit 01.05.14

Il mio vicino Totoro a 8-bit

Nausicaa della Valle del Vento a 8-bit

Kiki consegne a domicilio a 8-bit

The wind rises a 8-bit

Porco rosso a 8-bit

La città incantata a 8-bit

Principessa Mononoke a 8-bit

Richard Evans ha trasformato alcuni tra i più noti personaggi dello Studio Ghibli in stile pixel art a 8-bit.

I Simpson celebrano Hayao Miyazaki 10.01.14

I Simpson omaggiano i più grandi capolavori nati dal genio di Miyazaki e prodotti dallo Studio Ghibli, da Il mio vicino Totoro a La città incantata.