tizianocavigliablog
Il blog più letto a casa Agasa.

Lo spettro della mafia serba dietro i disordini di Genova 17.10.10

I teppisti serbi sarebbero stati pagati da boss mafiosi balcanici; i quali avrebbero tutto l'interesse a mantenere il paese più lontano possibile dall'Unione Europea in modo da agire indisturbati.
E' la tesi del quotidiano serbo Politika.

La Serbia tra tifo e politica 13.10.10

I retroscena della violenza, scatenata ieri a Genova dai tifosi serbi, spiegati da Limes.

Se il calcio è in qualche modo lo specchio della società, nei Balcani c'è sicuramente qualche problema. Due episodi si sono verificati tra settembre e ottobre in Serbia e in Bosnia Erzegovina, due tifosi sono morti uccisi dai fans, due giovanissimi, il francese Brice Taton (28) e il sarajevese Vedran Pulic (24), cessano di vivere e diventano due icone, due foto in primo piano esposte nei rispettivi stadi, nei blog e forum in internet, sulle magliette, con sotto la scritta R.I.P.

Come è potuto succedere? Cosa significa? Si dice sempre che il primo atto della guerra tra Serbia e Croazia avvenne durante una partita mai giocata tra Dinamo Zagabria e Stella Rossa di Belgrado, ormai simboli di un'identità nazionale più che calcistica. Il calcio del capitano della Dinamo Zvonimir Boban, ad un poliziotto (che rappresentava il potere, quindi i serbi) in difesa dei tifosi croati, fu il primo atto eroico della guerra che seguirà. Secondo Simon Kuper nel calcio "Lo spazio resta allo stesso tempo spazio pubblico e luogo di dissenso. I simboli e le bandiere del calcio sono la maschera sotto la quale si celano talvolta identità segrete e incontrollabili". Nei Balcani questo vale ancora di più.

Battaglia a Genova 12.10.10

Gli scontri a Marassi

Scontri a Genova tra polizia e tifosi serbi arrivati a Genova per la partita di qualificazione agli Europei.

Gli scontri in via XX Settembre

In precedenza i tifosi servi avevano scatenato la loro violenza nel centro città, tra piazza De Ferrari e via XX Settembre.

[21:21] La UEFA si assume la responsabilità di far giocare ugualmente la partita. Il calcio di inizio verrà dato con mezz'ora di ritardo.
Tifosi serbi incendiano bandiere albanesi.

[21:34] La partita è di nuovo sospesa per lanci di petardi dal settore serbo.

[21:38] La UEFA sospende la partita assegnando la partita a tavolino all'Italia. Le sanzioni contro la nazionale Serbia dovranno essere pesantissime.

Meeting di imbecilli 12.10.10

Genova si pregia di accogliere quantità imbarazzanti di idioti ogni dieci anni.

[13/10 11:51] Gli scontri prima e dopo la partita e l'arresto di Ivan Bogdanov, il capo degli ultrà nazionalisti.

I finti tifosi della Triestina 18.09.10

Gli spalti della Triestina coperti con giganteschi poster

I poster al posto dei tifosi allo stadio Nereo Rocco di Trieste.

Babbi a strisce 20.01.09

Quegli esagitati che per ore hanno esultatato sotto le finestre di Kakà, mi ricordano quei babbi (perché di babbi si tratta) che festeggiano nella tabaccheria che ha staccato il biglietto vincente, portando a proprie spese lo spumante. E senza aver vinto una fava.

Piano sicurezza 31.08.08

La sicurezza di trovare dei coglioni sui treni. Ogni domenica.

Una normale giornata di calcio 11.11.07

Oggi sdegno, domani no. E via alla pantomima:

  • commenti preoccupati
  • tafferugli tra facinorosi e polizia
  • sdegno tra la società civile
  • dichiarazioni di inasprimento delle pene
  • titoli choc sui media
  • momento del cordoglio
  • dibattiti ipocriti

E la prossima volta si ricomincia. Uguale.

Polizia e laterizi 11.11.07

Colpa di un mattone anche questa volta?