tizianocavigliablog
Nessuno si aspetta l'Inquisizione spagnola.

Il Palazzo dei Papi 07.10.18

Costruito tra il 1335 e il 1364 su di un affioramento chiamato Rocher des Doms lungo il fiume Rodano, il Palazzo dei Papi ad Avignone è uno tra i più grandi e importanti edifici gotici medievali in Europa.
In origine questa gigantesca struttura occupava una superficie di 11.000 metri quadrati.

National Gographic apre una finestra su questo capolavoro architettonico sopravvissuto, non senza difficoltà, a quasi sette secoli e alla Francia post rivoluzionaria.

All'interno del Ponte Monumentale di Genova 16.04.18

Il Secolo XIX ha esplorato, grazie al Centro Studi Sotterranei, l'interno dell'imponente Ponte Monumentale di Genova che sovrasta l'iconica arteria del centro della Superba, via XX Settembre.

Il ponte e la via furono progettati dall'ingegnere Cesare Gamba nell'ambito del riassetto urbanistico del 1892 voluto dal sindaco Andrea Podestà.
Via XX Settembre venne ridisegnata sulle più antiche via Giulia, via della Consolazione e via Porta Pila, ampliandone il tracciato per fornire una più moderna arteria alla città ed edificando nuovi imponenti palazzi in stile Liberty.
Il Ponte Monumentale venne eretto per attraversare in senso longitudinale via XX Settembre, all'incirca a metà del suo tracciato, per realizzare una nuova grande arteria sopraelevata, corso Podestà. Il ponte fu edificato con imponenti arcate e rivestito in marmo sul precedente sito su cui sorgeva la Porta dell'Arco, uno dei varchi delle Mura Nuove del XVI secolo.

La scultura megalitica che si sposta con un dito 26.11.17

Per spiegare come gli antichi abitanti dell'isola di Pasqua siano riusciti a trasportare le enormi teste Moai da un lato all'altro dell'isola senza l'aiuto di macchinari pesanti, gli studenti del MIT hanno deciso di costruire un megalito che si può spostare con il minimo sforzo.

Il McKnelly Megalith, realizzato in calcestruzzo rinforzato con fibra di vetro e un nucleo di poliuretano per un peso di oltre 900 kg, può essere mosso con la semplice pressione di un dito.

Megaliths like MIT’s structure and the Easter Island statues are specially designed to be rolled or shimmied across long distances using carefully calculated movements. As long as the center of the object's mass is positioned in just the right place, it should be able to be moved with relative ease regardless of its weight.

The way this method could have been used on Easter Island close to 1000 years ago is detailed on MIT Architecture's website: "In a similar manner to how one might shimmy a refrigerator into place, the Moai were pulled back and forth by ropes, employing momentum to transport these unwieldy megaliths. This (re)discovery brings new meaning to the folklore that the statues 'walked themselves.'"

MIT's megalith was erected in a similar fashion. At a rate of about 300 feet per hour, a small team teetered the piece to its final position and then hoisted it upright using a rope.

La fabbrica di cemento di Ricardo Bofill 28.02.17

La casa-studio Ricardo Bofill è un'enorme fabbrica di cemento abbandonata, risalente alla Prima Guerra Mondiale, che l'architetto ha deciso di acquistare nel 1973 e che da allora non ha mai smesso di ristrutturare, unendo e confondendo tra loro stili ed elementi che spaziano dal surrealismo, all'astrattismo e al brutalismo in un ambiente post-industriale.

"I have the impression of living in a precinct, in a closed universe which protects me from the outside and everyday life," said Bofill on his website. "The Cement Factory is a place of work par excellence. Life goes on here in a continuous sequence, with very little difference between work and leisure."

Palazzo Europa 13.01.17

Di fronte al palazzo Berlaymont, che ospita la Commissione Europea, e a destra del palazzo Justus Lipsius, vecchia sede del Consiglio dell'Unione Europea, sorge l'Europa Building, dal caratteristico spazio interno a forma di lanterna, la nuova casa del Consiglio Europeo e del Consiglio dell'UE che ospiterà anche gli uffici della presidenza, i vertici dell'Unione, i vertici multilaterali e le riunioni ministeriali oltre a tutte le delegazioni statali.

L'architettura degli ultimi 125 anni 08.09.16

Osterreichische Postsparkasse a Vienna

Architectural Record ha scelto le 125 opere di architettura più significative degli ultimi 125 anni.

L'architettura della città fantasma cinese 13.04.16

La città fantasma di Kangbashi

La città fantasma di Kangbashi

La città fantasma di Kangbashi

La città fantasma di Kangbashi

La città fantasma di Kangbashi

Viaggio a Kangbashi, l'immensa città fantasma progettata per ospitare oltre un milione di persone nella provincia della Mongolia Interna e che oggi è praticamente deserta, fotografata da Raphael Olivier.

In the early 2000s, Chinese government officials poured over $1 billion into the development of the city, several miles south of Ordos in Inner Mongolia. The result, according to French photographer Raphael Olivier, is a "very beautiful city, full of contradictions."

Drawn to the "post-apocalyptic" feel generated by the juxtaposition of vacant, large-scale buildings and the surrounding desert, Olivier documented the ghost town and its partially complete architectural marvels.

La casa senza fine 10.04.16

A Talkeetna, in Alaska, sorge la Goose Creek Tower, l'incredibile edificio in costruzione a case sovrapposte progettato e realizzato da Philip Weidner.
Una fantastica casa del Dr. Seuss che prende forma.

L'architettura di Zaha Hadid 31.03.16

Una raccolta delle più iconiche architetture disegnate da Zaha Hadid, la prima donna ad aver vinto il prestigioso Premio Pritzker.

"Clients, journalists, fellow professionals are mesmerized by her dynamic forms and strategies for achieving a truly distinctive approach to architecture and its settings," the Pritzker jury wrote in 2004, when she was awarded the prize. "Each new project is more audacious than the last and the sources of her originality seem endless."

Tracciare una linea 23.03.09

Sofri dalla direzione nazionale del Partito Democratico.

Dice: ho parlato con alcuni di voi prima di fare l'annuncio obbligato sul non fare candidature finte. Chi eleggiamo in Europa resta in Europa. A noi non perdonerebbero le cose che perdonano gli elettori del centrodestra

E non candidiamo persone che debbano interrompere il loro mandato per andare in Europa

Sta riprendendo quasi tutto del nostro documento: mettiamo al centro della campagna l'Europa, anche se non porta voti

Al tempo della recessione 18.03.09

Dismaland, China edition 27.08.15

Parco di divertimenti abbandonato in Cina

Stefario Cerio ha documentato nella serie fotografica Chinese Fun lo stato di abbandono di numerosi parchi divertimenti in Cina, costruiti sull'euforia della bolla immobiliare.

Strimpellatore 08.01.09

Caro Augias, mi lasci tornare sull'imbarazzante episodio verificatosi in Senato per il concerto delle festività di fine anno. Un Senato e un presidente della Repubblica posti ad ascoltare un'orchestra diretta da chi palesemente non sapeva dirigere, oltre ad essere un mediocre pianista che esegue proprie musiche che non saprei se qualificare da piano-bar o da che cosa, il tutto reclamizzato come rivoluzione nella musica contemporanea. Mi pare faccia pari con due secoli di lotte sociali serie e talvolta tragiche sfociate ultimamente nel trionfo di Luxuria all'Isola dei Famosi. Di sciocchezze se ne sono dette da Adamo in poi, soltanto non esisteva il megafono dei "media": dunque sarebbe auspicabile un po' di cautela prima di spararle pubblicamente. Aggiungerei che con queste marmellate in cui tutto si equivale non ci dovremmo stupire se tanta gente non sappia più stare al mondo, e si comporta di conseguenza. Ci apprestiamo a festeggiare l'Unità d'Italia: spero che il collante che ci unisce non stia diventando l'idiozia. "L'Italia s'è desta" oppure "l'Italia sede e sta?".

Cesare Mazzonis Direttore Artistico dell'Orchestra Nazionale Rai.

Via Wittgenstein.

C'è una città da spostare in Svezia 21.05.15

Il nuovo centro di Kiruna

L'Atlantic racconta la storia di Kiruna, la città svedese fondata nel '900 per servire una delle più grandi miniere di ferro del mondo, che entro i prossimi decenni verrà spostata di qualche chilometro, comportando il trasferimento di quasi 20.000 persone, a causa della deformazione del suolo in seguito all'attività mineraria.

Though some aspects of the move may prove wrenching, the new Kiruna will be a substantial improvement over the old one, which was founded in 1900. A master plan by White, a Swedish architecture firm, provides for a denser and altogether livelier town center. Kiruna is now somewhat sprawling and unfocused. As in other towns and cities, stores have been drifting from downtown to the outskirts. Despite its small population, Kiruna has some of the downsides of a larger city: the surrounding pine forests aren't easily accessible on foot, and depending on where you live, downtown may not be either.

The new plan gives Kiruna's center more magnetic pull. Stores, cafés, and the town hall will be regrouped around a compact square designed by the firm Kjellander + Sjöberg, with narrow feeder streets designed to protect pedestrians from the wind. These new streets will wrap around the city square like a cocoon , making outside activities more attractive during the dark winter months and providing a key site for a biennial culture festival. The new town's residential streets will also be surprisingly metropolitan. Residents will be concentrated in ultra-insulated (and in some cases yardless) apartments on streets arranged along an east-west axis. This plan will stretch the city into a more walkable configuration, with residents a short stroll from the forest.

Kiruna's move will happen slowly—very slowly. Starting with the first demolitions this spring, the town has given itself 85 years to retreat fully from the mine . The break between old and new will be neither sudden nor absolute; instead, as new neighborhoods are built on Kiruna's eastern edge and old ones disappear, the town will inch eastward. By 2100, a greener city will have a zigzagging border that will bring fingers of open space close to the town's heart.

Soup 05.09.08

Per gli appassionati di tumblelog, eccone un altro fresco fresco.
Imperdibile, se avete quindici o venti minuti di pausa prima di passare a qualcosa di più rilevante.

Windows 7 15.08.08

Il blog di Microsoft sullo sviluppo di Windows 7.

Prova a guardarlo rovesciato 04.08.08

Dieci modi di vedere i social networks.

La Sagrada Familia nel 2026 26.09.13

Questo video mostra una rappresentazione 3D delle ultime fasi di edificazione dell'iconica basilica minore di Barcellona che dovrebbero concludersi intorno al 2026.

La prima sala concerti gonfiabile 25.09.13

Ark Nova

È la prima sala concerti gonfiabile al mondo. Ark Nova è stata progettata dallo scultore Anish Kapoor e dall'architetto Arata Isozaki, in collaborazione con il Lucerne Festival, per ospitare eventi, concerti e opere teatrali per un pubblico di oltre 700 persone a Matsushima, nella prefettura di Miyagi, in una delle regioni nord-orientali del Giappone maggiormente devastate dallo tsunami del 2011.

Durex lex, sed lex 09.11.07

Si sa il Corriere è sempre sul pezzo.
Immaginatevi lo sconcerto in redazione alla scoperta che la Durex stava sdoganando il rapporto podalico.

Glielo dite voi, ai redattori, che le loro figlie girano da anni con capi firmati A-Style?

Gli stili architettonici europei in time lapse 06.08.13

Nightvision è il viaggio in time lapse attraverso la storia dell'architettura in Europa realizzato da Luke Shepard.

Nightvision is a celebration of the brilliance and diversity of architecture found across Europe. Over the course of three months I journeyed with a friend through 36 cities in 21 countries with the ambition of capturing some of the greatest European structures in a new and unique way. Comprised of thousands of carefully taken photographs, strung together and stabilized in post-production, Nightvision aims to inspire appreciation for these man-made landmarks.

La biosfera di Amazon 23.05.13

La biosfera di Amazon

Amazon ha intenzione di realizzare tre gigantesche biosfere contenenti microclimi e piante da tutto il mondo per la sua nuova sede a Seattle.
L'obiettivo è quello di creare un ambiente in cui i dipendenti possano lavorare e socializzare in un ambiente simile ad un parco naturale.

La casa più sottile al mondo 22.04.12

Il rendering della casa più sottile al mondo

Lo studio polacco Centrala ha progettato un appartamento largo appena 133 centimetri.
La struttura è stata commissionata dallo scrittore Etgar Keret e verrà installata a Varsavia in una fessura tra il numero 22 di Chlodna St. e il 74 di Zelazna St.

Le otto città più colorate del mondo 06.03.12

Città e paesi intorno al mondo dalle facciate sgargianti. Per l'Italia spicca Manarola nelle Cinque Terre.

Chiunque vinca io ho perso (e l'Unione pure) 11.04.06

L'avevano e (l'avevamo) dato per spacciato, finito.
Doveva essere una vittoria a mani basse, bisognava solo capire si si sarebbe vinto di 3 punti percentuali o di 10.
E' finita in un nulla di fatto.

Anzi è finita che nonostante Berlusconi abbia perso una valanga di voti rispetto al 2001, risulta essere il vero vincitore morale di queste elezioni con Forza Italia che si conferma il primo partito della nazione.

A questo punto desidero avvisare i benpensanti e tutti coloro che si scandalizzano per un "poffarbacco" che dalle prossime righe in avanti la prenderò davvero larga.
Consiglio quindi ai sopra citati di astenersi dal continuare a leggere.

Ecco dicevo. Lui, per quanto moralmente e relativamente, ha vinto.
L'Unione ha perso, nonostante i deputati in più e la manciata di senatori di vantaggio.

Ha perso perché non ha saputo trarre vantaggo da un lustro disastroso.
Cinque anni in cui Berlusconi ha fatto di tutto e il suo contrario, dove si è sfasciato lo stato, dove la già pessima scuola pubblica è stata definitivamente azzoppata, dove i conti pubblici sono allo sbando, dove la magistratura è stata definita infame, dove il costo della vinta è raddoppiato e i salari sono rimasti al palo.
Devo continuare?

In un paese serio la dirigenza dell'Unione (tutta) dovrebbe ammettere la vittoria di Pirro e dimettersi venti secondi dopo.

Prodi aveva più volte annunciato che in caso di pareggio si sarebbe tornati alle urne.
E torniamoci allora! Cribbio!
Basta con le scenette disgustose a cui mi avete fatto assistere ieri notte alle tre.
Che cazzo festeggiate? Avrete una maggioranza di due o tre seggi, quando se ne attendeva una bulgura e voi festeggiate?
Il partito del premier uscente è il partito di maggioranza relativa in Italia e voi festeggiate?
Se così stanno le cose vi mando affanculo tutti e voi zitti e a casa.

Per inciso la blogosfera italiana, come già ampiamente dimostrato, conta come il due di picche a briscola o per meglio dire non conta un cazzo e non è minimamente rappresentativa di alcunché in Italia.
Potrebbe anche essere che si porta dietro una quantità di sfiga non indifferente, ad ogni modo invito tutti a volare molto più basso d'ora in avanti.

Una cosa buona però, dopo tutto, c'è.
Entro Novembre il nuovo governo Berlusconi abolirà l'ICI, l'IRAP, la TARSU, darà l'alta velocità a tutti (compresi i comuni sotto i 5000 abitanti), verranno costruiti ponti verso tutte le isole italiane, svaniranno gli extracomunitari così come svanirà il servizio sanitario nazionale e la scuola pubblica.
Un nuovo e più grande miracolo italiano ci attende. Siate fiduciosi!

Bentornato Medioevo...

P.S.: per gli astenuti vale questo post.

Technorati Tags: , , , .

Green Float 16.11.10

Green Float è il progetto della multinazionale giapponese Shimizu Corporation per costruire città galleggianti, alte un chilometro, ecologiche e perfettamente autosufficienti a cavallo dell'Equatore nell'oceano Pacifico a partire dal 2020/2025.

Eco-City 2020 16.11.10

Il progetto Eco-City 2020

Costruire una città da 100.000 abitanti, ecologica e autosufficiente, nel mezzo del niente siberiano all'interno di una miniera di diamanti abbandonata. E' il progetto Eco-City 2020.

Mi fa un preventivo? 15.11.10

Costruire un albergo di 15 piani, antisismico, in 6 giorni è possibile. In Cina.

Ricostruire il Kenya un ponte alla volta 20.08.10

Attraversare un fiume in Kenya può essere impossibile durante le piene o significare la morte per la presenza di coccodrilli.
Il lavoro di Harmon Parker è quello di costruire ponti sicuri in grado di collegare villaggi e rendere sicuro e costante l'attraversamento dei corsi d'acqua più pericolosi.

Parker has been building bridges ever since, and in 2003 he founded the nonprofit organization Bridging the Gap. The organization oversees the building of bridges that not only save lives but connect isolated villagers to resources that can improve their way of life.

"When it floods, people really suffer not being able to get to the clinic or the market or to their school," Parker said. "Like every people, they have dreams. They want to prosper."

Since 1997, Parker has helped build 45 bridges in Kenya. He estimates they've affected tens of thousands of lives, but he insists his work is not about the numbers.

"I have built many bridges in very remote areas for the 'few and the needy' that a larger organization may not consider," he said. "Knowing this bridge will probably save at least one life is what makes me tick... I build bridges because I want to save lives, lives that I will never know about."

Parker's hanging footbridges are simple in design, with an average length of 120 feet and an average cost of about $6,000. They are built using basic materials and local tools so villagers can maintain them and make repairs when needed.

Storture 09.04.08

Sulla questione dei grattacieli della Fiera di Milano, Libeskind entra a gamba tesa su Berlusconi.

"Gli consiglio di svecchiarsi."

La piscina è il tetto 06.02.16

Villa Mirage a Tino

La villa Mirage, sull'isola Tino nell'arcipelago delle Cicladi in Grecia, è stata realizzata dallo studio Kois Associated Architects per integrarsi nell'ambiente mediterraneo creando un'unica piscina senza fine che nasconde il resto della casa, parzialmente costruita all'interno del pendio.

Fonte: Ignant

Il ponte con la rotonda in mezzo 22.01.16

Il Laguna Garzon Bridge

Si chiama Laguna Garzon Bridge, è stato progettato dall'architetto Rafael Viñoly per collegare le città di Rocha e Maldonado in Uruguay superando l'omonima laguna. La sua particolare forma a rotonda ha lo scopo di rallentare gli automobilisti preservando al contempo il delicato ecosistema della laguna e fornendo un'occasione per ammirarla con più tranquillità. Il design inoltre è stato studiato per ricreare un laguna stilizzata all'interno del ponte che possiede anche una passeggiata per i turisti.

Fonte: Architizer

Il nuovo ponte di Copenaghen 25.08.15

Il ponte Cirkelbroen a Copenhagen

Cirkelbroen, in italiano "ponte circolare", è il nuovo ponte inaugurato nel quartiere di Christianshavn, a Copenaghen. Il Cirkelbroen, realizzato dallo Studio Olafur Eliasson, ha la particolarità di essere composto da una successione di cinque ampie piattaforme circolari di differenti dimensioni, ognuna con il suo albero al centro. L'idea nasce per creare nuovi spazi sul waterfront di ponte ripensando il passaggio lineare e ponendo l'accento sulla sua storia della città da sempre legata al mare.

Il parkour nudo per le strade di Londra 26.11.14

Il parkour Tim Shieff nudo per le steade di Londra

Il parkour e campione del mondo Tim Shieff ha corso e si è cimentato nelle sue caratteristiche evoluzioni nudo in alcuni tra i più significativi paesaggi metropolitani di Londra per il progetto fotografico di Jason Paul, Man and Mortar. Una rilettura dell'architettura contemporanea che ha messo in contrasto lo stile classico delle curve del corpo umano con le linee urbane moderne.

Il Markthal di Rotterdam 03.10.14

Il Markthal di Rotterdam

Il Markthal di Rotterdam è il nuovo mercato alimentare coperto della città olandese. Il più grande dei Paesi Bassi con i suoi undicimila metri quadri di superficie. Il Markthal ospiterà negozi, ristoranti, bar e appartamenti e potrà essere convertito in spazio espositivo per eventi e workshop enogastronomici.

Renzo Piano, il cinema e Parigi 05.09.14

La nuova sede della Fondation Jérôme Seydoux-Pathé

È stata inaugurata a Parigi la nuova sede della Fondation Jérôme Seydoux-Pathé. Il nuovo tempio del cinema muto firmato Renzo Piano aprirà al grande pubblico il 10 settembre.

Fonte: Challenges

La cattedrale di cartone di Christchurch 16.08.13

La cattedrala di cartone di Christchurch

È stata consacrata la cattedrale provvisoria di Christchurch. L'innovativa struttura, che rimpiazza l'antica cattedrale anglicana neogotica devastata dal terremoto del febbraio 2011, è stata realizzata con tubi di cartone di 60 cm di diametro rivestiti di poliuretano impermeabile e ritardante di fiamma dall'architetto giapponese Shigeru Ban. La nuova cattedrale provvisoria, in attesa che una struttura definitiva venga edificata, può accogliere 700 persone e durare più di 50 anni.

Fonte: BBC News

La sfera di Belfast 26.12.11

La sfera di Belfast

Si chiama Rise ed è l'opera del designer Wolfgang Buttress. L'iconica struttura, inaugurata nella capitale dell'Irlanda del Nord, è composta di due sfere geodetiche una interna all'altra e si ispira ai modellini del Meccano.

Fonte: Daily Mail