tizianocavigliablog
Sensei.

L'opzione Scozia-Gibilterra 28.06.16

I colloqui tra Fabian Picardo, primo ministro di Gibilterra, e Nicola Sturgeon, primo ministro scozzese, per trovare un'intesa che consenta a entrambi di garantire la permanenza nell'Unione Europea di Gibilterra e Scozia a dispetto della Brexit.

Asse fantapolitico inimmaginabile appena una settimana fa.

Marketing mostruoso 08.08.08

Pare che il mostro di Montauk sia il solito viral marketing legato al cinema.

Cosa succederà un minuto dopo il voto in Scozia e nel Regno Unito 18.09.14

Il Guardian ha provato a capire quali sarebbero le mosse, gli sconvolgimenti e le prospettive in Scozia e nel Regno Unito sulla base delle due possibili scelte che usciranno dal referendum sull'indipendenza scozzese.

Se vincessero i .

A series of carefully laid plans drawn up in secrecy in Whitehall over recent months will be triggered in the early hours of Friday morning if Scotland votes to secede from the United Kingdom.

The first – and most important – move will come when David Cameron telephones Alex Salmond to concede defeat. The prime minister will want to adopt a warm tone to reassure the markets that the remainder of the UK has no intention of engaging in recriminations with Scotland, which would be highly destabilising for the economies of both countries.

But Cameron will also be firm in making clear that the remainder of the UK has no plans – at this stage, at least – to agree to Salmond's demands to form a currency union. This will be crucial in reassuring the markets, which will regard sterling as an even more vulnerable currency if the Bank of England has to act as lender of last resort to Scottish banks – whose liabilities are 12 times the GDP of Scotland – without firm UK control over fiscal policy north of the border.

In the event of a yes vote, the performance of the prime minister in the early hours of Friday morning will be decisive in shaping his own political future. If Tory MPs, many of whom will be heartbroken by the breakup of the UK, wake up on Friday morning to hear that Cameron is providing clear and calm leadership, he may stabilise his position if only in the short term.

Salmond made clear over the weekend that he too would move quickly from campaign bruiser to father of the nation. He plans to invite all the leading figures from the no campaign to join his "Team Scotland" group to negotiate secession.

Se vincessero i no.

If Scotland votes against independence, much depends on the margin of the no campaign's victory. After the ritual calls of congratulations between Alex Salmond and Better Together's Alistair Darling, the first minister is likely to call for new powers for Holyrood.

With the yes vote likely to exceed 45% – far more than his own Scottish National party's level of support – Salmond will say there is clear demand in Scotland for greater freedom within the UK. His position as leader will be secured by a high yes vote; only a highly unlikely washout – a yes vote of about 35% – would raise serious questions about his future.

With the international markets calmed by the result, the no camp's rebuff will be immediate. They will confirm the appointment of an independent chair to lead a cross-party programme to deliver new tax powers for the Holyrood parliament at breakneck speed, with a reform process starting on Friday.

Il passato che ritorna 08.08.08

Dite a Putin che si scrive Ossezia, ma si legge Cecenia.

La complicata via verso l'indipendenza della Scozia 11.01.12

Se da un lato Londra, nella figura del premier Cameron, spinge per indire al più presto il referendum sull'indipendenza della Scozia giocando sui sondaggi che vedono spaccato e incerto l'elettorato, dall'altro il primo ministro scozzese Alex Salmond frena dichiarando che la consultazione dovrebbe tenersi nell'autunno del 2014.

La sfida è aperta e l'esito è tutt'altro che scontato, ma se la tensione si riverbera sulla cronaca politica dei quotidiani altrettanto, finora, non si segnala tra un elettorato piuttosto indifferente al riguardo.

Il mostro scozzese 20.07.11

Il mostro di Aberdeen

E' stata rinvenuta sulle spiagge di Aberdeen la carcassa di quello che potrebbe essere un globicefalo o forse un'orca.
Il ritrovamento del mostro ricorda la vicenda della bestia di Montauk.

Chiamatemi Mel Gibson 09.05.11

Lo Scottish National Party, forte della recente vittoria elettorale alle elezioni legislative, sta pensando di proporre un referendum sull'indipendenza della Scozia.

Acrobata delle due ruote 19.11.10

Way Back Home è il corto sulle prodezze in sella a una bici di Danny MacAskill attraverso la Scozia.

E' solo dannatamente bello. Affascinante. A tratti incredibile. E girato in modo eccezionale, che non è poco.

Il Papa in Scozia 16.09.10

La visita papale nel Regno Unito

La visita pastorale di Benedetto XVI nel Regno Unito inizia da Edimburgo.

Meglio insieme 19.09.14

Unioniste festeggiano il risultato del referendum scozzese

La Scozia ha deciso di rimanere parte integrante del Regno Unito. I lealisti hanno vinto con il 55,3%, gli indipendentisti si sono fermati quasi dieci punti percentuali prima. La campagna Better Together ha superato il 60% a Edimburgo, i separatisti hanno conquistato solo le città di Glasgow e Aberdeen. Un incredibile processo civile e democratico e una partecipazione altissima che hanno rafforzato il Regno Unito e i suoi cittadini. Una lezione di civiltà che vale la pena assimilare nel DNA di ogni stato.

La Scozia decide il suo futuro 18.09.14

Seggio per il referendum sull'indipendenza della Scozia

Sino alle 23 di questa sera circa 5 milioni di scozzesi e di residenti con cittadinanza europea decideranno il destino dell'unione plurisecolare con il Regno Unito. La scelta è tra l'indipendenza o il mantenimento dello status quo, con la promessa giunta da Londra di una futura maggiore autonomia e devolution. Se dovessero vincere i sì, una serie di incognite si spalancherebbero per la nuova nazione, dal mantenimento agli attuali livelli dello stato sociale, allo sviluppo economico, dall'ingresso nell'Unione Europea all'incertezza sulla nuova moneta. L'unica certezza prima dell'esito referendario è il dato sull'affluenza, giudicato straordinario.

Torna la neve in Scozia 03.04.12

La neve in Scozia

Neve e ghiaccio tornano in Scozia dopo una settimana di caldo record.