tizianocavigliablog

Geek archivio

Magnetismo

Geek   03.04.22  

Un ferrofluido è uno speciale liquido composto da particelle ferromagnetiche in grado di polarizzarsi in presenza di un campo magnetico. Utilizzando potenti elettromagneti, la forza e la direzione dei campi magnetici vengono variate per manipolare il ferrofluido.
Attraendosi e respingendosi, queste le particelle modificano la forma e il movimento del ferrofluido che si contorce e si distorce nello spazio, rivelando l'influenza del magnetismo.

Phenomena fonde arte e scienza per esplorare nove tra modelli naturali le forze fondamentali della natura per condurci in un viaggio ambizioso, innovativo e psichedelico attraverso il tessuto dell'universo.
Questo è il video dedicato al magnetismo.

LEGGI ALTRO...

I droni di Pompei

Geek   02.04.22  

Il Parco archeologico di Pompei ha iniziato a usare droni per ispezionare i resti della città in modo che i conservazionisti possano rilevare eventuali problemi occorsi alle fragili strutture e monitorare lo stato di avanzamento dei lavori delle aree oggetto di recupero e restauro per gestire al meglio la sicurezza del personale del sito archeologico.

In questa prima fase di sperimentazione sono stati utilizzati il Leica BLK2FLY, il primo laser scanner volante in grado di effettuare scansioni 3D in autonomia, e SPOT di Boston Dynamics, il robot quadrupede che con agilità e autonomia si muove su diversi tipi di terreni, consentendo di automatizzare le attività di ispezione di routine e l'acquisizione dei dati in modo sicuro. SPOT è stato equipaggiato in due modalità rispettivamente con Leica BLKARC e con il sensore Spot CAM+.

LEGGI ALTRO...

La posizione di 5.000 esopianeti nel cielo della Terra

Geek   27.03.22  

Sino a pochi decenni fa non avevamo un riscontro oggettivo dell'esistenza di pianeti al di fuori dei confini del sistema Solare. Oggi ne conosciamo migliaia.
Il 21 marzo, la NASA ha confermato il 5.000° esopianeta. Per celebrare questo traguardo ha creato una mappa a 360° che mostra la sequenza temporale di ogni esopianeta scoperto.

Ogni esopianeta rilevato viene mostrato, nella riproduzione del cielo visibile dalla Terra, da un cerchio il cui raggio indica la dimensione relativa dell'orbita del pianeta e il cui colore mostra quale metodo di rilevamento è stato utilizzato per scoprirlo.
Anche la musica ha una funzione specifica. L'altezza della nota indica il periodo orbitale relativo del pianeta. I pianeti che impiegano più tempo per orbitare attorno alle loro stelle vengono associati a note gravi, mentre le note acute riguardano i pianeti che orbitano più rapidamente.

Una curiosità. Il cluster blu che appare tra il 2013 e il 2014 rappresenta i dati raccolti dal telescopio spaziale Kepler. Quei dati hanno già confermato l'esistenza di 1.284 esopianeti e suggeriscono la presenza di altre migliaia.

LEGGI ALTRO...

Controllare i propri sogni

Geek   24.03.22  

Il sogno lucido è la capacità di controllare consapevolmente i sogni all'interno di un sogno, offrendo l'opportunità di modellare l'ambiente onirico secondo la propria volontà. Il fenomeno del sogno cosciente coinvolge il sognatore alla fine del sonno REM.
Nell'antichità il sogno lucido era principalmente una pratica utilizzata in ambito esoterico, diventando in tempi più recenti oggetto di studi scientifici con tanto di guide passo passo per apprenderne le tecniche e provare a sviluppare i propri sogni coscienti.

LEGGI ALTRO...

Il più antico trattato di pace conosciuto

Geek   21.03.22  
Tavolette del Trattato di Kadesh
Tavolette del Trattato di Kadesh

Sulle pareti del tempio di Karnak vicino a Luxor, in Egitto, e nel tempio del faraone Ramesse II a Tebe, ci sono incisioni che descrivono una grande battaglia contro il "Gran re di Khatti" e un trattato di pace stipulato con questo popolo. I geroglifici, conosciuti fin dall'antichità, furono tradotti per la prima volta da Jean-François Champollion all'inizio del XIX secolo, suscitando un rinnovato interesse nell'Antico Egitto in Occidente.
Nel 1858 gli archeologi scoprirono che il termine "Khatti" si riferiva agli Ittiti, antico popolo anatolico stanziato nella parte centrale dell'Asia Minore.
Nel 1906 l'archeologo Hugo Winckler, durante gli scavi tra le rovine fortificate di Bo?azkale in Turchia, scoprì i resti della capitale ittita, Hattusa. Tra le rovine del palazzo più grande furono ritrovate 10.000 tavolette di argilla scritte in cuneiforme che documentano molte delle attività diplomatiche degli Ittiti, tra cui anche le tavolette su cui era inciso un trattato il cui testo corrispondeva a quelli trovati sulle pareti dei templi egizi. Il più antico trattato di pace conosciuto, il Trattato di Kadesh, era tornato alla luce.

LEGGI ALTRO...

Il microscopio open source di IBM da costruire coi mattoncini LEGO

Geek   15.03.22  

Yuksel Temiz ha costruito un microscopio perfettamente funzionante per aiutarlo nel suo lavoro al laboratorio di microfluidica dell'IBM Research di Zurigo utilizzando i mattoncini Lego, un computer Raspberry Pi, un microcontrollore Arduino, lenti focali e alcuni componenti stampati in 3D. Il tutto per un valore di circa 270€.
Questo video contiene le istruzioni dettagliate per permettere a chiunque di costruirlo in casa.

LEGGI ALTRO...

Camminare come un diplodocus

Geek   11.03.22  

Un nuovo metodo di analisi delle impronte dei dinosauri ha cambiato il punto di vista degli archeologi su come camminavano i sauropodi.
In origine si ipotizzava che questi dinosauri dal lungo collo, come i brachiosauri, i diplodochi, gli apatosaurus, i brontosauri e i dreadnoughtus, camminassero come elefanti, in realtà i nuovi studi mostrano un'andatura più simile a quella degli ippopotami.

LEGGI ALTRO...

La storia degli obiettivi Fujinon

Geek   07.03.22  

La qualità degli obiettivi XF per le fotocamere della Serie X di Fujifilm, che quest'anno festeggia il decimo anniversario, è indiscutibile, ma l'origine di questo successo ha una lunga tradizione.
Fujifilm ha realizzato un documentario in sette parti sullo sviluppo creativo e tecnologico degli obiettivi Fujinon, attraverso sei decadi di storia, a partire dal 1938 con l'inizio della produzione di ottiche, obiettivi e fotocamere sino alla metà degli anni '90.

La storia di FUJINON episodio 2 – 1951: la produzione delle lenti per il grande formato;
La storia di FUJINON episodio 3 – 1956: FUJIC, il primo computer realizzato per la progettazione di ottiche;
La storia di FUJINON episodio 4 – 1972: EBC ovvero "Electron Beam Coating";
La storia di FUJINON episodio 5 – 1970: Fujifilm presenta Fujica ST701, la prima fotocamera SLR;
La storia di FUJINON episodio 6 – 1986: La Fuji GX680, la fotocamera professionale per il medio formato;
La storia di FUJINON episodio 7 – 1994: Le 10 lenti della serie CM Fujinon.

LEGGI ALTRO...

La capacità del cervello di leggere

Geek   04.03.22  

I dottori Joe Hanson ed Erica Brozovosky riflettono su come il cervello umano si sia evoluto per permetterci di comprendere ciò che lo circonda e come sia stato in grado di adattarsi alla parola scritta.
La nostra mente è infatti capace di tradurre nuove informazioni in una forma riconoscibile. Ecco perché le illusioni ottiche funzionano così bene.
Durante la lettura, il nostro cervello identifica forme familiari nelle lettere. Inoltre la lettura è collegata a piccoli movimenti oculari, noti come saccadi, mentre l'occhio si muove il cervello aggiunge retrospettivamente tutte le informazioni mancanti ed è così che diveniamo capaci di comprendere la lettura.

LEGGI ALTRO...
‹ Post più recenti     Post più vecchi ›     e molto di più nell'archivio...