tizianocavigliablog
Il blog più letto a casa Agasa.

Il messaggio di Benedetto XVI per la rinuncia al suo pontificato 11.02.13

L'annuncio sofferto e coraggioso di papa Benedetto XVI.

Carissimi Fratelli,
vi ho convocati a questo Concistoro non solo per le tre canonizzazioni, ma anche per comunicarvi una decisione di grande importanza per la vita della Chiesa. Dopo aver ripetutamente esaminato la mia coscienza davanti a Dio, sono pervenuto alla certezza che le mie forze, per l'età avanzata, non sono più adatte per esercitare in modo adeguato il ministero petrino. Sono ben consapevole che questo ministero, per la sua essenza spirituale, deve essere compiuto non solo con le opere e con le parole, ma non meno soffrendo e pregando. Tuttavia, nel mondo di oggi, soggetto a rapidi mutamenti e agitato da questioni di grande rilevanza per la vita della fede, per governare la barca di san Pietro e annunciare il Vangelo, è necessario anche il vigore sia del corpo, sia dell’animo, vigore che, negli ultimi mesi, in me è diminuito in modo tale da dover riconoscere la mia incapacità di amministrare bene il ministero a me affidato. Per questo, ben consapevole della gravità di questo atto, con piena libertà, dichiaro di rinunciare al ministero di Vescovo di Roma, Successore di San Pietro, a me affidato per mano dei Cardinali il 19 aprile 2005, in modo che, dal 28 febbraio 2013, alle ore 20,00, la sede di Roma, la sede di San Pietro, sarà vacante e dovrà essere convocato, da coloro a cui compete, il Conclave per l’elezione del nuovo Sommo Pontefice. Carissimi Fratelli, vi ringrazio di vero cuore per tutto l’amore e il lavoro con cui avete portato con me il peso del mio ministero, e chiedo perdono per tutti i miei difetti. Ora, affidiamo la Santa Chiesa alla cura del suo Sommo Pastore, Nostro Signore Gesù Cristo, e imploriamo la sua santa Madre Maria, affinché assista con la sua bontà materna i Padri Cardinali nell’eleggere il nuovo Sommo Pontefice. Per quanto mi riguarda, anche in futuro, vorrò servire di tutto cuore, con una vita dedicata alla preghiera, la Santa Chiesa di Dio.

Un gesto di novità per il futuro 11.02.13

E' una notizia di portata storica, ha precedenti solo in secoli fa, ed è storica due volte: è una decisione rarissima e secondo me, siccome questo Papa non prende decisioni per debolezza ed è un grande teologo, mi sembra un gesto di impostazione, di novità per il futuro.

Il commento del segretario del Partito Democratico Bersani alla rinuncia di Benedetto XVI.

Benedetto XVI e Bersani 11.02.13

Il fotomontaggio di Benedetto XVI in compagnia di Bersani

Roberto Felter immagina il futuro post papale di Benedetto XVI in compagnia di Bersani e della sua birra nel suo storico bar.

Un fulmine sul Vaticano 11.02.13

Un fulmine colpisce San Pietro

Nel giorno della rinuncia di papa Benedetto XVI il fotografo dell'ANSA Alessandro Di Meo ha scattato questa straordinaria immagine di un fulmine che colpisce la cupola di San Pietro.
Qualcuno in altre epoche ci avrebbe letto un segno divino.

Il pontificato di Benedetto XVI per immagini 11.02.13

Benedetto XVI

Benedetto XVI durante la Pasqua

Benedetto XVI in Messico

Benedetto XVI ad Auschwitz

Benedetto XVI davanti alla Casa Bianca

Benedetto XVI al Muro del Pianto

Benedetto XVI con la regina Elisabetta II

Benedetto XVI su Twitter con un iPad

Benedetto XVI con Ban Ki-moon

Il Guardian e Internazionale hanno due splendide gallerie fotografiche sul pontificato di papa Benedetto XVI.

La notizia della rinuncia di papa Benedetto XVI 11.02.13

Giovanna Chirri, vaticanista dell'ANSA, è stata la prima giornalista al mondo a dare la notizia della rinuncia di papa Benedetto XVI al suo pontificato. L'HuffPo italiano racconta com'è andata:

"Ho dato la notizia, poi mi sono messa a piangere". L'ha capito subito Giovanna Chirri, vaticanista dell'Agenzia Ansa, "redattrice di una testata laica". Quando il Papa ha cominciato a sussurrare in latino il discorso di addio "sono andata in panne: ho pensato che era assurdo. Sapevo, come tutti, quel che aveva scritto nel suo libro. Ma ero convinta che non si sarebbe dimesso".

Lei, giornalista delle cronache vaticane da quasi vent'anni (1994), ha ascoltato in latino, ha capito, e poi non ha retto: "Umanamente, mi è dispiaciuto tantissimo. Stimo Ratzinger, lo rispetto. Sapevo della portata della notizia: ho cercato di contattare l'agenzia, di farla ri-verificare, anche se non avevo dubbi sul mio latino, poi a fare il flash ci hanno pensato loro. Ed è così che ho dato la notizia".

Le scommesse sul successore di Benedetto XVI 11.02.13

Per i bookmaker le migliori quote per il prossimo papa vedono nell'ordine: Marc Ouellet, Peter Turkson, Francis Arinze, Leonardo Sandri e Angelo Scola. Un americano del nord, uno del sud, due africani e un europeo.
Per fare colore Francesco Totti è dato a 5.000, l'inossidabile Silvio Berlusconi a 2.500, Bob Geldof a 1.000, Balotelli a 5.000 e Lance Armstrong a 10.000.

Il Papa lascia il pontificato a fine febbraio 11.02.13

Benedetto XVI lo ha annuncio in latino durante il concistoro per la canonizzazione dei martiri di Otranto.

Nel 2010 lo stesso Benedetto XVI aveva scritto nel suo libro Luce del mondo che un Papa si può anche dimettere se non riesce a portare avanti il suo incarico.

Tutte le rinunce all'ufficio di Romano Pontefice 11.02.13

Il Codice di Diritto Canonico contempla chiaramente l'abdicazione di un papa.

Can. 332 - §2. Nel caso che il Romano Pontefice rinunci al suo ufficio, si richiede per la validità che la rinuncia sia fatta liberamente e che venga debitamente manifestata, non si richiede invece che qualcuno la accetti.

Prima di Benedetto XVI altri sei papi hanno deciso di rinunciare al soglio pontificio Clemente I, Ponziano, Silverio, Benedetto IX, Celestino V - propabilmente il più noto per via della sua presenza nel Canto III dell'Inferno nella Divina Commedia di Dante - e Gregorio XII.

Evangelizzazione social 24.01.13

L'ambiente digitale non è un mondo parallelo o puramente virtuale, ma è parte della realtà quotidiana di molte persone, specialmente dei più giovani.
[...] I social network stanno contribuendo a far emergere una nuova agorà, una piazza pubblica e aperta in cui le persone condividono idee, informazioni, opinioni, e dove, inoltre, possono prendere vita nuove relazioni e forme di comunità.

Papa Benedetto XVI sui social network. Niente male davvero e nel messaggio per la Giornata mondiale per le comunicazioni sociali c'è anche un passaggio dedicato alla costruzione dell'autorevolezza in rete.

Le persone che vanno sui social network devono sforzarsi di essere se stesse perché in ultima istanza si comunica se stessi.

Un pastore circondato da lupi 28.05.12

El Pais racconta il Vatileaks, la fuga di notizie che sta scuotendo il Vaticano e il pontificato di Benedetto XVI.
La corruzione, la lotta per il potere e un Papa teologo troppo anziano e stanco per non alimentare voci di successione.

Il complotto per uccidere il Papa 09.02.12

Lo scoop del Fatto Quotidiano si può riassumere in: il giornale di Padellaro pubblicherà domani un documento in tedesco in cui si riporta che l'arcivescovo di Palermo Paolo Romeo avrebbe riferito al cardinale Castrillon di aver sentito parlare di un possibile complotto per uccidere Benedetto XVI entro un anno dopo un colloquio avuto con una delegazione cinese.

Il tweet del Papa 28.06.11

Il Papa ha inaugurato News.va, l'aggregatore di notizie del Vaticano, con un tweet su Twitter.

Cari Amici: Ho appena dato l’avvio a http://j.mp/kuVmov Sia lodato Gesù Cristo! Con le mie preghiere e la mia benedizione, Benedictus XVI

In nomine social network 24.01.11

Stupisce come l'analisi sulle reti sociali di Benedetto XVI, da tanti considerato alla guida di un'istituzione fondamentalista e antistorica, sia molto più attenta, precisa e attuale di quelle proposte dalla maggioranza degli esponenti politici e dalla gran parte degli editorialisti della carta stampata.

Come la rivoluzione industriale produsse un profondo cambiamento nella società attraverso le novità introdotte nel ciclo produttivo e nella vita dei lavoratori, così oggi la profonda trasformazione in atto nel campo delle comunicazioni guida il flusso di grandi mutamenti culturali e sociali. Le nuove tecnologie non stanno cambiando solo il modo di comunicare, ma la comunicazione in se stessa, per cui si può affermare che si è di fronte ad una vasta trasformazione culturale. Con tale modo di diffondere informazioni e conoscenze, sta nascendo un nuovo modo di apprendere e di pensare, con inedite opportunità di stabilire relazioni e di costruire comunione.

[...] Nel mondo digitale, trasmettere informazioni significa sempre più spesso immetterle in una rete sociale, dove la conoscenza viene condivisa nell'ambito di scambi personali. La chiara distinzione tra il produttore e il consumatore dell’informazione viene relativizzata e la comunicazione vorrebbe essere non solo uno scambio di dati, ma sempre più anche condivisione.

[...] Vorrei invitare, comunque, i cristiani ad unirsi con fiducia e con consapevole e responsabile creatività nella rete di rapporti che l'era digitale ha reso possibile. Non semplicemente per soddisfare il desiderio di essere presenti, ma perché questa rete è parte integrante della vita umana. II web sta contribuendo allo sviluppo di nuove e più complesse forme di coscienza intellettuale e spirituale, di consapevolezza condivisa.

Per un passo avanti se ne fanno dieci indietro 23.11.10

L'euforia sulla timida apertura della Chiesa sui preservativi viene spazzata via dalla dichiarazione di Papa Benedetto XVI sull'omosessualità.

L'omosessualità è una grande prova di fronte alla quale una persona può trovarsi, così come una persona può dovere sopportare altre prove. Ma non per questo diviene moralmente giusta.

Preservativo morale 20.11.10

In alcuni casi l'uso del preservativo può essere giustificato.

Ad annunciarlo Papa Benedetto XVI nel libro intervista Luce del mondo del giornalista tedesco Peter Seewald.

Clockwise Pope 25.03.10

Sui casi di pedofilia nella Chiesa il New York Times entra a gamba tesa.

The internal correspondence from bishops in Wisconsin directly to Cardinal Joseph Ratzinger, the future pope, shows that while church officials tussled over whether the priest should be dismissed, their highest priority was protecting the church from scandal.

Quando il papa incontra il papa 23.03.13

L'incontro tra Francesco e Benedetto XVI

Lo storico incontro tra papa Francesco e il papa emerito Benedetto XVI a Castel Gandolfo. Un incontro di preghiera nella cappella del Palazzo Pontificio allo stesso banco, inginocchiati come fratelli, seguito da un colloquio privato durato 45 minuti.

La sede vacante 28.02.13

Benedetto XVI decolla da San Pietro

L'elicottero dell'aeronautica militare con a bordo Benedetto XVI si è alzato in volo alle 17:08 dalla Città del Vaticano in direzione di Castel Gandolfo, dove il pontefice emerito trascorrerà le prossime settimane. Alle 20 in punto le guardie svizzere hanno sigillato gli appartamenti papali in Vaticano e chiuso il portone del Palazzo Pontificio a Castel Gandolfo segnando l'inizio della sede vacante.

Non abbandono la croce, ma resto in modo nuovo 27.02.13

Benedetto XVI in piazza San Pietro

Joseph Ratzinger durante la sua ultima apparizione pubblica in veste di Pontefice in una piazza San Pietro gremita ha ringraziato i pellegrini per la gioia della loro fede e si è detto consapevole che la scelta compiuta è la decisione più giusta per il bene della Chiesa.

L'ultimo Angelus di papa Benedetto XVI 24.02.13

L'ultimo Angelus di Benedetto XVI

Decine di migliaia di fedeli hanno atteso in piazza San Pietro l'ultimo Angelus di papa Benedetto XVI. Il pontefice, commosso dai tanti applausi, ha parlato della sua rinuncia al soglio pontificio definendola non un abbandono della Chiesa, ma come una chiamata per servirla in un altro modo.

Il Papa umile 13.02.13

Benedetto XVI

Superare gli individualismi e le rivalità. Il forte monito del Papa durante l'omelia della celebrazione del Mercoledì delle Ceneri ha esortato a vivere la Quaresima come tempo per riflettere su come il volto della Chiesa venga a volte deturpato da colpe contro l'unità della Chiesa. Il vero discepolo non serve se stesso o il pubblico, ma il suo Signore. Una denuncia contro l'ipocrisia religiosa, il comportamento che vuole apparire e gli atteggiamenti che cercano l'applauso e l'approvazione che ha strappato involontariamente proprio l'applauso più lungo del suo pontificato.

Papa emerito 11.02.13

Papa Benedetto XVI

Con una decisione inaspettata e di umile consapevolezza della propria natura umana papa Benedetto XVI ha annunciato di voler lasciare il soglio pontificio a fine febbraio. Sarà la prima volto dopo quasi 600 anni.

Natale in Vaticano 25.12.12

Papa Benedetto XVI durante la messa di Natale

Papa Benedetto XVI ha annunciato la nascita di Cristo nella tradizionale messa di mezzanotte. Durante il messaggio Urbi et Orbi è tornato sulle crisi in Medioriente e Africa pregando per la pace. Il papa si è anche appellato al regime di Pechino affinche la Cina sappia valorizzare il messaggio di speranza e fratellanza delle religioni.

Il primo tweet del Papa 12.12.12

Il primo tweet del Papa

Benedetto XVI ha inviato il suo primo tweet da un iPad a conclusione dell'udienza generale nell'aula Paolo VI, assistito dal presidente del Pontificio Consiglio per Comunicazione, l'arcivescovo Claudio Celli, e dal segretario particolare e neo Prefetto di Casa Pontificia, Georg Gaenswein.

La Chiesa apre ai preservativi 20.11.10

Preservativi

Storica apertura della Chiesa cattolica. Il Papa Benedetto XVI ammette "In alcuni casi l'uso del preservativo può essere giustificato".

Fonte: TLUC Blog

Il Concistoro tra relativismo e libertà 19.11.10

Cardinali salutati dalle Guardie Svizzere

Centocinquanta cardinali da tutto il mondo discutono di libertà religiosa.