tizianocavigliablog
Il Lich.

La mappa satellitare disegnata da Leonado da Vinci 05.06.19

La maggior parte della visione cartografica rinascimentale rappresentava la realtà con una prospettiva a volo d'uccello, sicuramente di grande impatto visivo e capace di accogliere elementi mitologici dall'alto valore simbolico, ma estremamente poco accurata e inefficace per pianificare una strategia militare.
Quando Cesare Borgia commissionò una mappa di Imola, Leonardo da Vinci affrontò il problema da un nuovo punto di visto cercando di rappresentare con la maggiore precisione possibile le proporzioni e le relazioni tra le caratteristiche del terreno, le strutture difensive e gli edifici. Per farlo si rese necessario lo sviluppo di nuove tecnologie come il perfezionamento dell'odometro e la bussola magnetica e l'attenta misurazione di ogni singolo metro di strada.

La sua mappa, datata 1502, è la più antica pianta in proiezione ortogonale conosciuta.

100 anni di mappe del National Geographic 05.02.15

Mappa dell'Europa National Geographic

Mappa della Luna National Geographic

Mappa dell'Antartide National Geographic

Il dipartimento di cartografia del National Geographic celebra il suo 100esimo anniversario, raccontandolo attraverso alcune delle sue più mappe la sua straordinaria storia di precisione e capolavori.

Cartografare il Regno Unito con pilastri di cemento 10.12.14

Nel Regno Unito non è raro trovare strani blocchi di cemento armato sulla sommità di colline. Sono lì da secoli e non hanno nulla di paranormale.
Sono stazioni di rilevamento dell'Ordnance Survey, l'ente pubblico dello Stato Britannico che dal 1791 è incaricato di redigere la cartografia della nazione.

Questi pilastri permettevano ai cartografi di rappresentare quanto più accuratamente possibile il territorio delle Isole Britanniche attraverso la misurazione tra la loro distanza e gli angoli derivanti.

Le mappe prima delle mappe 21.04.14

Mappa medievale del mondo

Il medioevo della cartografia, quando le mappe erano opere d'arte prima ancora che rappresentazioni fedeli della realtà. Retronaut presenta un'affascinante galleria fotografica di mappe del mondo disegnate tra l'XI e il XIV secolo.